Italia 1906

Allegria, spensieratezza, gioia di vivere: è lo spirito della Belle Epoque, è l’essenza di Birra Italia.
Nata nel 1906, Birra Italia esprime tutto il gusto frizzante di quel periodo, per farci assaporare ancora oggi un mondo di entusiasmo e di freschezza, insieme alla passione, tipica del nostro Paese, per le cose buone e realizzate ad arte.

In origine, il birrificio era in corso Sempione a Milano e produceva tre tipi di birra, la classica bionda, una scura ed una alta gradazione, attingendo acqua da tre pozzi proprio all’interno della fabbrica. Il successo non si fa attendere: in poco tempo, Birra Italia assorbe Birra Milano, poi la Birra Seriate di proprietà Wunster ed infine anche la Birreria Ambrosiana.
Tutto continuò in modo spumeggiante fino agli anni ’50, quando un terremoto apparentemente innocuo colpisce Milano. I danni in superficie sono nulli, ma nel sottosuolo succede un cambiamento irreparabile: i tre pozzi di acqua limpida e pura, ottima per la birra, cominciano a fornire acqua dura, sempre meno adatta alla produzione.
A queste difficoltà, si aggiungono poi problemi sindacali e cambiamenti societari che determinano, all'inizio degli anni '70, una progressiva uscita di scena di Birra Italia dal mercato, fino agli anni 2000, quando con l'acquisizione da parte di HoreCare, il marchio torna alla ribalta.

Così, questa birra premium, prodotta seconda l'antica ricetta italiana, ha attraversato la storia, per riaffermarsi oggi un grande classico, un piacere senza tempo, dedicato a chi sete di emozioni.





Dalle immagini agli oggetti, scorri la storia di Birra Italia attraverso i disegni di cartellonisti
come Aldo Mazza e i vari souvenir che ha ispirato nel corso del tempo.